La moda può davvero salvare il mondo? Lauren Bush Lauren dice ‘sì’.

posted in: Notizie di moda

fashion-save-the-world

E ‘una domanda che discutiamo un sacco: Può moda e filantropia coesistere? Così, quando Nordstrom ha annunciato il loro ultimo negozio pop-in, TMRW TGTHER, eravamo incuriositi. Il loro concetto: uno spazio di vendita e negozio online con “eco-friendly, riciclato, artigianale, e le merci comunitarie focalizzata.” Le loro offerte: colpi fatti in casa come una gamma esclusiva di abito da sera donna di Lauren Bush Lauren, con sede a Brooklyn Gather Journal e sudafricani stivali springbok amati dal nostro fashion editor, Danielle Prescod. Il loro leader senza paura: Olivia Kim, direttore di Nordstrom di progetti creativi, che era più che partita per parlare del paradosso e il potenziale dell’idea che possiamo acquistare per salvare il mondo.

“La prima regola di prodotti che danno indietro è che si deve volere loro comunque”, spiega Kim. “Altrimenti, è insultare il vostro cliente. Non c’è niente in TMRW TGTHR che non vorrei già desiderare in casa mia, o mio armadio. “An Opening Ceremony allume, Kim raccoglie i tatuaggi il modo in cui alcuni ragazzi accumulano carte di baseball, ma la sua vera passione è guardare come i suoi coetanei amano collegando e spesso, dice, è attraverso lo shopping.

“Una cosa grande circa la nostra generazione, Millennials, o quello che vogliono chiamare noi,” muse Kim, “è che noi amiamo fare shopping, e noi non chiedere scusa per questo, perché stiamo facendo i nostri soldi e la guida le nostre carriere. Ma siamo anche molto coscienti circa il resto del mondo. E penso che, riteniamo, lo so credo-che non dovremmo scegliere tra un bell’aspetto e dando indietro. Penso che guardando lo shopping rispetto a fare la differenza come un aut-o cosa è passé. C’è stata questa esplosione di prodotti sostenibili, consapevoli che sono anche davvero cool. Ed è perché noi, come giovani donne, come acquirenti, in quanto parte della comunità Nordstrom, e la comunità-vuole la moda di avere entrambe le cose. ”

Collaboratore di Kim, Lauren Bush Lauren, è d’accordo. “Ho sempre sentito shopping e filantropia erano una scelta naturale”, spiega. “La moda è una forma d’arte da indossare, ma anche un modo per esprimere se stessi e la propria identità. Se la tua identità è quella di qualcuno che è compassionevole, e se ne frega, e vuole rendere il mondo un posto migliore, filosoficamente si tratta di una misura molto naturale per mostrare che i vostri vestiti come abiti corti forse.

Oppure, nel caso di Lauren, le vostre borse-esclusivi quelli creati in Kenya da artigiani, con i proventi di tornare al Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite. “I profitti da queste borse risalgono di nutrire i bambini in Kenya,” Lauren dice, “E penso che alcuni di loro sono già esauriti!”

“Sono così buono,” Kim eco. “Quando guardo le cose da mettere in Nordstrom, mi chiedo, ‘se ho visto una ragazza che indossa che per la strada, dovrei sapere dove l’ha preso?’ E questi nuovi sacchetti FEED, se ho visto qualcuno sul strada con loro, io non chiederle nulla. Avevo appena avvicino, “dice, ridendo,” e cerco di rubare! ”

Non esattamente la definizione di “guardare bene, fare del bene.” Ma che cosa è un po ‘crimine di moda a fronte di aiutare gli altri?

This entry was posted on 06/10/2014 at 8:21 am and is filed under Notizie di moda. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply