You are currently browsing the archives for the “Industria della moda” category.

La storia di Polo Ralph Lauren

posted in: Celebrità, Industria della moda - No Comments

ralph-lauren-careers

Ralph Lauren Lipschitz è nato il 14 ottobre 1939 a New York e divenne uno dei leader del design contemporaneo. Proveniente da una famiglia ebrea e cresciuto a Bronx ha studiato economia presso il City College di Manhattan dove eccelse con la chiarezza di sapere quello che voleva fare e come lo avrebbe fatto.

All’età di 25 anni sposò Ricky Low-Beer, una donna che lo ha accompagnato in silenzio in tutti i suoi sforzi in modo incondizionato, aumentando nel contempo i loro 3 figli che ora sono parte della società.

Ralph ha iniziato la sua carriera nel mondo della moda nel 1967. Il suo primo lavoro è stato lavorato per Beau Brummell cravatteria, una società che ha fatto i legami ed era l’ispirazione di ciò che stava per partorire, come il suo marchio. Nello stesso anno ha lanciato una società denominata Polo. Stava facendo originali cravatte, che potrebbe esprimere qualcosa di diverso per le persone che li hanno utilizzati: vale a dire classe, stile ed eleganza.

L’anno successivo entra a far parte Norman Hilton e fondò Fashions Polo New York e inizia incorporando una linea completa di abiti per gli uomini.

Nel 1969 ha fondato il primo negozio di vendita al dettaglio che si trovava all’interno di un altro, rivoluzionando il concetto di ambiente di vendita al dettaglio durante quel periodo di tempo come il suo negozio era all’interno di Bloomingdale a New York.

Ralph Lauren continuò a guidare costantemente le tendenze del mondo della moda con la sua prima linea di abbigliamento per le donne nel 1972, quando ha introdotto il famoso polo e giocatore di polo logo. Ha dichiarato ad un certo punto che quando disegna la collezione di una donna, che ha un carattere nella sua mente. Cose come chi è? dove vive? Che cosa le piace? Studia la sua personalità e progetta e attraverso di lei. Attraverso questo concetto Ralph Lauren mostra come si può decodificare l’iconografia degli Stati Uniti nella sua visione, sia occidentali la cultura dei nativi americani e il glamour West Hollywood.

Nel 1974 ha iniziato a incorporare pellicola vestirsi come Robert Redford indossava Polo nel film Grande Gatsby.

Nel 1981 ha inaugurato il suo primo negozio a Londra e 2 anni di quest’ultimo è stato il primo stilista creando un’intera linea di mobili per la casa.

L’apice del suo spirito è stato creato nel 1986, quando si rivolse al palazzo Rhinelander a New York, un edificio spettacolare dalla fine del XIX secolo, e mise il flagship store per l’azienda. Dagli anni ’90 l’azienda ha esteso al mondo dello sport con la sua linea di successo Polo Sport per i segmenti più alti del mercato e rafforzato significativamente la sua posizione finanziaria quando la società è stata quotata nel 1997.